Finalità e missione

San Giovanni Paolo II, nell'Evangelium vitae, parlò dell'urgenza di una grande strategia in favore della vita umana, di una svolta culturale, che promuova una cultura della vita. Di fronte alle enormi possibilità positive della scienza in favore della vita, ma anche alle inedite minacce, si tratta di permeare tutte le culture e animarle dall'interno, anche le culture mediche, giuridiche, filosofiche, pedagogiche perché esprimano l'intera verità sull'uomo e sulla sua vita.

Il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia e l'Istituto di Bioetica e Medical Humanities dell'Università Cattolica hanno accolto questo invito, progettando una formazione accademica rigorosa e interdisciplinare, in cui le problematiche dell'attualità si inseriscono nel quadro di fondamentali riferimenti antropologici, etici e giuridici. Non bastano infatti piccole risposte isolate e soluzioni parziali dei singoli casi. Occorre mantenere lo sguardo aperto sulla verità completa dell'uomo, che ci è rivelata in Cristo.

È  questa la novità del Corso al Master in Bioetica e Formazione e la fecondità della collaborazione tra i nostri due Istituti: L'esperienza pluridecennale, ricchissima e pionieristica in Italia dell'Istituto di Bioetica e Medical Humanities all'Università Cattolica, a contatto con le questioni più scottanti della medicina e nel dialogo internazionale, si incontra con l'apporto del Pontificio Istituto per la Famiglia, impegnato da ben trentacinque anni in una fondazione rigorosa a livello antropologico della verità sull'uomo e sulla donna, sull'amore, sul matrimonio e la famiglia, nella luce della rivelazione cristiana e con l'aiuto delle varie scienze umane, le questioni riguardanti la vita umana, dal suo concepimento alla morte naturale, dalla malattia alla sua guarigione hanno così la loro "cornice" di senso all'interno della famiglia.

"La Chiesa è per la vita, e la sua preoccupazione è che nulla sia contro la vita nella realtà di una esistenza concreta, per quanto debole o priva di difese, per quanto non sviluppata o poco avanzata" (Francesco, Discorso alla delegazione della Federazione Internazionale delle Associazioni dei Medici Cattolici (FIAMC), 28 maggio 2018).

Il Master dunque si propone due obiettivi:
1) offrire una formazione accademica rigorosa e interdisciplinare sulle questioni riguardanti gli interventi sulla vita umana nell'età della tecnica, inserendole nel quadro di fondamentali riferimenti antropologici, teologico-morali e giuridici e cogliendole, in particolare, nella prospettiva della centralità della famiglia;
2) fornire gli strumenti adeguati per collocare le questioni bioetiche nei vari contesti formativi (mirando alla formazione dei formatori) e consultivi (comitati di etica, consulenze etiche).


HOME    |    PROGRAMMA     |    STRUTTURA   |    CALENDARIO  |   CHI SIAMO   |   ISCRIZIONE  |   RISORSE
Copyright 2018. All Rights Reserved. masterbioetica.it

Immagine in alto: Dettaglio da J. Wijnants, Parable of the Good Samaritan, courtesy of the Hermitage Museum, San Pietroburgo (1670).